OMAGGIO A FELICE CARILE NEL CENTENARIO DELLA SUA NASCITA

di Sara FERRI

Sono trascorsi 100 anni dalla nascita di Felice Carile ed oggi, come non mai, le sue parole a favore dei diritti sociali, del lavoro, della pace, della convivenza e dell’accoglienza risuonano come fossero state pronunciate in questi giorni, in un’attualità che supera i confini del tempo.

Studioso dei flussi migratori molisani verso ogni destinazione del Mondo e dei connessi problemi socio-economici culturali e di integrazione, con una particolare attenzione verso il Brasile che aveva accolto tanta gente della sua Macchiagodena.

Dirigente autodidatta del movimento dei contadini, militante comunista, amministratore locale e regionale Carile ha rappresentato un esempio straordinario di persona impegnata in difesa dei beni comuni  e dei diritti delle categorie più fragili, e in particolare quelli sul lavoro.

Per Sinistra Italiana del Molise, ricordare la figura di Felice Carile, è insegnamento di come si possa e si debba coniugare l’attività politica con la volontà di costruire un mondo più giusto dove l’azione quotidiana è al servizio della realizzazione di prospettive di lungo periodo.

Autore

  • Sara FERRI

    Sara Ferri, trentasettenne originaria di Isernia, attivista dei diritti della persona, mediatrice culturale e coordinatrice della Cooperativa Sociale "Il Geco" che rappresenta un modello di riferimento per le pratiche di buona accoglienza e integrazione dei migranti in Molise. Attivista nel mondo dell´associazionismo sociale e culturale si batte da anni a favore delle minoranze e più in generale degli ultimi, contro qualsiasi pregiudizio che possa escludere il dialogo con l’altro, favorendo le differenze come strumento di crescita sociale e culturale.; fra le sue iniziative la fondazione di Arcigay Molise, dell’ Associazione culturale Etcetera, associazione di promozione culturale, dell’Associazione Rom in Progress, che promuove il dialogo costruttivo con la comunità dei rom e sinti, l’Associazione Non ti scordar di Me, che promuove progetti di anzianità attiva e a favore di persone con demenza senile e Alzheimer. E’promotrice di una rete di soggetti no profit cospiranti per il bene comune. Militante sin da giovanissima nei partiti della sinistra, è dirigente di Sinistra Italiana, si propone, attraverso un impegno quotidiano, come animatrice di una proposta politica che mette al centro la persona, i diritti e una idea collettiva di crescita.

    Visualizza tutti gli articoli

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

?>